Body Scan, meditazione e rilassamento

Consapevolezza aperta
Consapevolezza aperta, meditazione
30 Maggio 2016
Seduta sul respiro. Meditazione
Seduta sul respiro. Meditazione
30 Maggio 2016
Body Scan, meditazione e rilassamento

Per iniziare una seduta di Body Scan, assumiamo una posizione comoda per noi, seduti o sdraiati se vogliamo e possiamo anche coprirci con una coperta se abbiamo freddo. Portiamo la consapevolezza sul respiro, sui movimenti della pancia durante l’inspirazione e l’espirazione, lasciamo la consapevolezza dalla pancia e ci ritroviamo con l’attenzione sulle sensazioni dell’alluce di sinistra quindi ascoltiamo, siamo consapevoli delle sensazioni che in questo momento ci sono sull’alluce sinistro, allarghiamo poi la consapevolezza alle altre dita del piede sinistro, …si apra poi la consapevolezza alle sensazioni della pianta del piede sinistro … poi al tallone ….e a tutto il piede sinistro inclusa la caviglia….. … ….accogliamo tutte le sensazioni che ci sono sia quelle piacevoli sia quelle spiacevoli, dolorose o neutre.

Meditazione Body Scan

Possiamo ora se vogliamo, lasciare l’attenzione dal piede sinistro e portarla al polpaccio di sinistra…ora tutta la parte bassa della gamba sinistra è nel nostro campo di attenzione…. estendiamo ora l’attenzione al ginocchio… saliamo con l’attenzione alla coscia e a tutta la parte alta della gamba sinistra… e tutte le sensazioni che sentiamo nei muscoli, ossa, carne vene, nervi che attraversano questa parte e nella pelle che li contiene…. lasciamo l’attenzione da questa parte del corpo e la ritroviamo sul bacino… riconosciamo le sensazioni che sentiamo sulle ossa del bacino… la pelle… muscoli e nervi… di quella zona… ma anche gli organi interni al bacino come l’intestino…la vescica e tutto ciò che c’è in quell’area inclusa la zona sessuale è ora nel nostro campo di attenzione… e le sensazioni che riconosciamo in tutta quell’area…inclusi i glutei… a lasciamo con l’attenzione il bacino e la ritroviamo sull’alluce destro…le sensazioni che sentiamo nell’alluce destro ma anche nelle altre dita del piede destro, nella pianta del piede destro, nel tallone, nella caviglia e in tutto il piede destro nella sua unità. … allarghiamo l’attenzione alla parte bassa della gamba destra: polpaccio, ossa pelle … nervi e tutte le sensazioni che riconosciamo in tutta quella zona… lasciando l’attenzione da questa zona la ritroviamo sul ginocchio destro e tutte le sensazioni del ginocchio destro… poi estendiamo l’attenzione anche alla parte alta della gamba destra e tutte le sensazioni di questa zona… lasciamo l’attenzione da questa zona e la ritroviamo sulla schiena… …. le sensazioni che sentiamo ora sulla schiena sono nel nostro campo di attenzione,.E se stanno cambiando notiamo come stanno cambiando…. lasciamo l’attenzione dalla schiena e la ritroviamo sulle spalle o nelle spalle… sentiamo le sensazioni nelle spalle, accogliamo tutte le sensazioni che ci sono sia quelle piacevoli sia quelle spiacevoli,dolorose o neutre, accorgiamoci se c’è tensione o altro e accettiamo tutto così com’è senza volerlo modificare, se si modifica notiamo come.

Allarghiamo poi la consapevolezza anche al petto, al seno, al torace, alla cassa toracica, ai polmoni al cuore… e tramite il body scan, riconosciamo le sensazioni che ci sono in tutta quest’area, notiamole, diamo un nome se ci è utile e accettiamo qualsiasi sensazione ci sia così com’è se possiamo… ogni volta che ci distraiamo, questo è normale, notiamo cosa ci ha distratto (altre emozioni? suoni o cosa?) e ritorniamo e riportiamo gentilmente e intenzionalmente l’attenzione sulle sensazioni al cuore, ai polmoni, al torace al plesso solare, stomaco e tutta l’area del busto, lasciamo l’attenzione dal busto e la ritroviamo sul collo.

Esploriamo e sentiamo le sensazioni nel collo e tutte le sensazioni che sentiamo in questa area, se cambiano notiamo che stanno cambiando e come stanno cambiando. Allarghiamo l’attenzione alla testa, esploriamo con la consapevolezza le sensazioni che sentiamo nella testa, nella scatola cranica, nel cuoio capelluto, nella zona del cervello… Portiamo poi l’attenzione alle sensazioni nella fronte e poi alle tempie, agli occhi, il naso. le guance , la mandibola. Le labbra il mente, la parte interna della bocca : denti, lingua,palato gola profonda ecc …apriamo poi la consapevolezza alle orecchie (interne ed esterne) e le sensazioni che sentiamo nelle orecchie…. …lasciamo l’attenzione dalla testa e la ritroviamo sul corpo nella sua unità.

Diventiamo poi consapevoli del corpo nel luogo dove siamo, il corpo nel nostro continente nel mondo e nell’universo. Se per un attimo diventiamo consapevoli della interdipendenza e unità con tutto questo rimaniamo in quel senso di unità.

Puoi trovare del materiale sul Body Scan al seguente link.